Zolfare in Sicilia


La maggior parte delle miniere di zolfo siciliane erano ubicate nel territorio della Provincia di Caltanissetta, Agrigento, Enna, e rappresentavano il cuore dell'economia mineraria siciliana. Nella prima metà del secolo corrente la sovrapproduzione solfifera, gli incidenti sul lavoro e la diminuzione della richiesta legata alla concorrenza straniera, diedero un duro colpo all'economia siciliana. Ben presto gli impianti minerari cessarono la loro attività dando vita a quell'irreversibile processo di crollo economico che caratterizzò la storia della Provincia negli anni '50 e '60. Ai nostri giorni le miniere del territorio offrono spunti interessanti per itinerari culturali o per studi di archeologia industriale. Esistono diversi progetti volti alla riqualificazione degli antichi impianti che potrebbero venire ristrutturati e adibiti, nei prossimi anni, a musei in situ.
Questo testo è sostituito dal filmato Flash.